Cava de’ Tirreni, al via il prolungamento del sottovia

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

Approvato dalla Giunta comunale di Cava de’ Tirreni il progetto di fattibilità tecnico-economica del “Decongestionamento della Statale 18 con il prolungamento da via Atenolfi a via Santoriello”, per un importo complessivo di circa 57 milioni di euro.

L’esecutivo comunale ha stabilito di richiedere alla Regione di avvalersi dei Servizi di Ingegneria e Architettura, nell’ambito dell’accordo quadro triennale di progettazione,  per la redazione della progettazione definitiva della nuova opera che completerà il raddoppio della nazionale.

Il prolungamento dell’intervento di decongestionamento della SS18 è un’opera che sarà inserita tra i dieci progetti strategici regionali nella prossima programmazione dei fondi europei. Il progetto dunque entra nella fase operativa. 

Il sindaco di Cava de’ Tirreni, Vincenzo Servalli, spiega che il completamento del nuovo asse viario è fondamentale per la città e risolverà definitivamente il problema, non solo della mobilità interna, ma ridurrà notevolmente l’impatto ambientale dovuto al traffico. Un’opera iniziata circa 40 anni fa, che l’amministrazione comunale ha completato nella prima parte con l’apertura delle rampe e del sottovia veicolare. Ora dovrà essere completato il congiungimento con via Randino.

Sono due i lotti di progettazione richiesti. Il primo da via Atenolfi a via Dei Fabbri, presso il ponte di Pregiato. Il secondo da via Dei Fabbri a via Pasquale Santoriello, per il congiungimento con la strada provinciale Randino.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.
Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento