Cava de T. (SA) – Lavoratori del Consorzio di Bacino in agitazione. Spazzatura per strada

Spazzatura per strada e lavoratori in agitazione nei 13 comuni del Consorzio di Bacino Salerno 1 con sede a Cava de’ Tirreni. I circa 260 dipendenti chiedono il pagamento della mensilità di marzo e per questo non raccolgono i rifiuti, creando grossi disagi soprattutto a Pagani e nella città di Cava. Oggi hanno occupato pacificamente, per il momento, la sede del Consorzio di Bacino che è retto da un commissario liquidatore, come del resto succede anche per gli altri consorzi rifiuti della provincia di Salerno. Il commissario liquidatore Fabio Siani, al microfono di Radio Alfa, ha spiegato che il Consorzio non paga perché vanta circa 25 milioni di euro dai comuni, primo fra tutti quello di Pagani. Sono solo quattro i comuni più virtuosi, ovvero Cava, Sant’Egidio, Nocera Superiore e San Marzano sul Sarno.

Lascia un Commento