Cava de T: Pedaggio su A3, i comuni dividono le spese

Sarà il sindaco di Cava de’ Tirreni a dover firmare la convenzione con la società Autostrade Meridionali per ottenere l’apertura libera del casello autostradale metelliano 5 ore al giorno, dalle 7 alle 10 e dalle 16 alle 18, dal 24 febbraio fino al 15 marzo, quando si presume possa essere rimossa la frana sulla strada fra Salerno e Vietri sul Mare che sta creando grossi disagi. Nell’incontro in Prefettura è stata redatta la relativa delibera di giunta comunale di impegno spesa che è subordinata alla ricezione degli atti di assenso di tutti gli altri enti interessati che dovranno assumere impegno formale, sottoscritto dai propri legali rappresentanti, a corrispondere al Comune di Cava de' Tirreni quanto da loro dovuto. La spesa complessiva è di circa 33mila euro che dovrà essere ripartita fra la Provincia di Salerno, ed i Comuni di Salerno, Cava, Vietri sul Mare, Amalfi, Atrani, Cetara, Conca dei Marini, Furore, Maiori, Minori, Positano, Praiano, Ravello e Scala. 

La ripartizione della spesa è stata effettuata con le medesime modalità già utilizzate l’anno scorso in occasione dell’analoga emergenza registrata nello stesso tratto di strada.

Lascia un Commento