Cava dè Tirreni (SA) – Ospedale, la Cgil: «No al ritorno all’Asl»

«L’ospedale di Cava deve vivere»: dopo gli incontri dei giorni scorsi tra l’amministrazione comunale e la struttura commissariale regionale, anche la Cgil Funzione Pubblica, attraverso i delegati aziendali dell’Azienda ospedaliera di Salerno, fa sentire la sua voce sulle vicende legate all’ospedale Santa Maria dell’Olmo. «L’ospedale – si legge in una nota – deve essere difeso e potenziato ma non tornando ad essere un presidio dell’Asl di Salerno che segnerebbe la sua morte definitiva». Il sindacato chiede quindi che venga modificato il decreto 49 includendo l’annessione al “Ruggi”.

Lascia un Commento