Castellabate, scoperta un’attività commerciale inquinante 

Un’attività commerciale adibita a mattatoio è stata scoperta in località Alano nel comune di Castellabate nel corso di un’operazione di polizia ambientale condotta dal nucleo di Polizia Giudiziaria della Guardia Costiera di Agropoli.

L’operazione è partita dalla segnalazione di una zona del mare inquinata, ed ha previsto una serie di sopralluoghi e rilievi analitici delle acque di balneazione. Nell’attività sono state riscontrate diverse criticità strutturali nella gestione delle acque di scarico del processo produttivo. E’ stata accertata e contestata sia la mancanza di un impianto di depurazione delle acque di lavorazione, sia l’assenza di idonee vasche per la raccolta delle acque di prima pioggia dei piazzali circostanti l’opificio, che, senza alcun trattamento, finivano prima in un canale idrico e poi direttamente in mare, a poca distanza dall’Area Marina Protetta.

E’ stata dunque disposta ad horas la sospensione del processo lavorativo con tombamento di tutte le feritoie mediante cemento. 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento