Castellabate (SA) – San Costabile patrono del Parco, la proposta del Sindaco

Un santo patrono per il Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano. Lo propone il sindaco di Castellabate che candida San Costabile, già patrono di Castellabate e di origini cilentane. San Costabile Gentilcore, ricorda il primo cittadino, Maurano, è quarto abate della badia di Cava dei Tirreni, ed era nato a Castellabate nel 1064. Il santo ha anche un legame particolare con la natura. Proprio da Tresino, luogo di nascita di Costabile Gentilcore, gli deriva l’attribuzione del giglio bianco, con cui viene raffigurato nell’iconografia ufficiale. Secondo la tradizione, infatti, da bambino si recava a piedi fino al colle S. Angelo a Castellabate, per deporre i gigli di Tresino davanti al luogo di culto dedicato a S. Maria de Gulia. San Costabile, secondo il sindaco di Castellabate, rappresenta un vanto non solo per Castellabate, ma per l’intero Cilento, per questo, sarebbe auspicabile fare del santo, il patrono del Parco.

Lascia un Commento