Castellabate (SA) – Calcio violento. Genitori ritirano figli dalla squadra

In risposta ad un episodio di violenza in campo, i genitori di alcuni giovani calciatori che militano nel campionato Juoniores hanno deciso di ritirare i figli dalla squadra. Accade a Castellabate, comune del Cilento, dove i genitori hanno deciso di ritirare i figli tesserati con la squadra del "Santa Maria di Castellabate". La decisione è stata presa dopo la trasferta del 18 febbraio scorso a Padula, in occasione di una gara valevole per il girone N del campionato Juniores, al quale partecipano giovani nati dopo il 1988. Dopo la partita, terminata 3-3, numerosi supporters della squadra locale erano entrati in campo e ne era seguita una rissa sedata a stento da giocatori e accompagnatori e dalle forze dell’ordine.

Lascia un Commento