Castellabate (SA) – 2 arresti per bancarotta fraudolenta

I finanzieri della Compagnia della Guardia di Finanza di Agropoli, hanno eseguito un’ordinanza con la quale è stata disposta la custodia cautelare in carcere nei confronti di due imprenditori di Castellabate e tre misure interdittive dall’esercizio dell’attività professionale, aventi come destinatari due commercialisti ed un avvocato di Salerno. Il provvedimento è stato emesso nell’ambito di un’indagine che ha portato alla luce le attività criminali di un sodalizio capeggiato dai due imprenditori e dedito alla commissione di plurimi reati di bancarotta fraudolenta, falso in bilancio, frode fiscale e sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte. Le indagini sono state svolte nei confronti di una serie di imprese riconducibili ai due imprenditori che, a partire dal 2001, sono state coinvolte dal plurimo passaggio di proprietà dell’hotel di lusso “GRAND HOTEL SANTA MARIA” di Castellabate, attività finalizzata a sottrarre l’immobile dal patrimonio della società originariamente proprietaria, poi dichiarata fallita nel 2009. Per portare a termine la distrazione dell’albergo, l’organizzazione ha dovuto falsificare i bilanci della società poi dichiarata fallita. Inoltre, sono state presentate dichiarazioni fraudolente, anche mediante l’annotazione di fatture false. Nel provvedimento sono indicati altri cinque soggetti che risultano indagati a vario titolo. La Guardia di Finanza ha sottoposto a sequestro l’albergo di lusso anche se la struttura rimarrà comunque aperta per la stagione estiva, anche a salvaguardia dei circa 40 posti di lavoro. I beni sottoposti complessivamente a sequestro ammontano a circa 12 milioni di euro.

Lascia un Commento