Castellabate, omicidio Della Torre. Resta in carcere il presunto colpevole

Resta in carcere Liberato Miccoli, il 55enne accusato dell’omicidio di sua moglie, Angela Della Torre, avvenuto nel 2015, a Castellabate.

Il Riesame ha rigettato la richiesta della concessione degli arresti domiciliari.
Per la difesa, non ci sarebbe pericolosità sociale nè la gravità del reato. 
A questo punto, la difesa di Miccoli punta a una perizia per verificare la dinamica dell’incidente che provocò il trauma cranico e la conseguente morte della vittima.

Per l’accusa la donna sarebbe stata spinta più volte, con la testa, su una superficie liscia. Per la difesa invece le ferite e il trauma riportati dalla donna sarebbero compatibili con un solo colpo, conseguenti alla caduta per le scale, avvenuta magari a seguito di una spinta.

Lascia un Commento