Castellabate – Mobilitazione dei Comuni virtuosi

Il comune di Castellabate si unisce a quelli che, pur non avendo aumentato le tasse, rispettando il massimo rigore nei bilanci, saranno penalizzati dal Governo con meno trasferimenti. La scelta di questi comuni che va a beneficio dei cittadini, rischia, infatti, di risultare penalizzante rispetto agli enti che hanno scelto il salasso fiscale, come le grandi città come Napoli e Salerno. Quindi il sindaco Costabile Spinelli ha deciso di aderire alla mobilitazione attivata nei giorni scorsi da parte dei colleghi virtuosi del Veneto. “Con un decreto pubblicato sulla Gazzetta ufficiale – chiarisce Spinelli – il Governo assegna maggiori trasferimenti pubblici ai Comuni che hanno aumentato l’Imu per la prima casa”. Nello specifico è previsto che, essendo stata soppressa la seconda rata Imu per l’abitazione principale, lo Stato compensi il minor gettito riscosso dagli enti. L’eventuale aumento rispetto all’aliquota base, deliberato dalle municipalità per il 2013, sarà versato però dai cittadini per il 40% e rimborsato dallo Stato agli enti locali per il restante 60%. “Per un principio di equità e di giustizia distributiva delle risorse pubbliche – conclude Spinelli – chiediamo al Governo di ripartire tra tutti i Comuni virtuosi, in base al numero di abitanti, le risorse messe a disposizione per compensare il minore gettito Imu”.

Lascia un Commento