Castel S.G. – Buono morto a seguito di aggressione, non per auto pirata

Sarebbe ad una svolta l’indagine sulla morte di Antonio Buono il 34enne di Castel San Giorgio trovato senza vita a fine settembre lungo una strada del comune. In base agli elementi raccolti in questi mesi dai Carabinieri del Nucleo Operativo del Comando Compagnia di Mercato San Severino e della Stazione di Castel San Giorgio, il giovane non sarebbe stato travolto e ucciso da un pirata della strada così come avanzato in un primo momento. Al contrario, secondo i militari Antonio Buono sarebbe morto in seguito ad una violenta aggressione. Da una prima analisi del corpo, e successivamente in sede di autopsia, il medico legale aveva già riscontrato numerose lesioni riconducibili non ad un investimento e ad una fatto accidentale ma oggetto di violenza. Le indagini sarebbero concentrate sul territorio di Roccapiemonte dove il giovane fu visto per l’ultima volta. Sulle indagini, vista la clamorosa svolta, è sceso il più totale riserbo ma è certo che si stanno vagliando diverse ipotesi sia per giungere all’identificazione del responsabile o dei responsabili ma anche sul movente.

Lascia un Commento