Castel San Lorenzo, mancato rispetto delle quote di genere

Mancato rispetto delle quote di genere nella giunta comunale: accade a Castel San Lorenzo dove l’amministrazione comunale retta da Giuseppe Scorza deve rivedere la composizione della giunta comunale poiché, come indicato più volte anche dalla minoranza, non sarebbe stata rispettata la legge 215/2012 che impone una percentuale di quote rosa in giunta. La giunta, infatti, è composta dal sindaco, dal vicesindaco Michele Lavecchia e dall’assessore Giovanni Capozzolo. Il sindaco, dunque, ha ricevuto da parte del Difensore Civico presso la Regione Campania una richiesta di chiarimenti in merito, dopo il ricorso presentato dal gruppo di minoranza “Per Castello” circa la questione relativa all’applicazione della legge in materia.

“Alla luce dei fatti evidenziati – si legge nella nota del Difensore Civico – in qualità di garante dei cittadini, si ritiene di dover intervenire in merito, e si invita, pertanto, l’ente a fornire chiarimenti in merito”. Nella nota il difensore civico invita il comune di Castel San Lorenzo a provvedere al rispetto della legge 215/2012, “rimodulando la composizione della giunta, nel rispetto del principio di pari opportunità tra uomini e donne, garantendo la presenza di entrambi i sessi”.

Se il comune non dovesse provvedere nei tempi previsti, “si provvederà alla nomina di un Commissario Ad Acta affinché adotti tutti i provvedimenti necessari”.

Lascia un Commento