Castel San Giorgio, autocompattatori in fiamme. Ingenti danni

Un incendio scoppiato nella notte nel deposito di Nocelleto, ha distrutto i mezzi autocompattatori e spazzatrici utilizzati per la raccolta e smaltimento dei rifiuti del comune di Castel San Giorgio. 

Le fiamme hanno danneggiato in tutto 12 mezzi con enormi danni.

Sul posto diverse squadre dei Vigili del Fuoco di Mercato San Severino e di Sarno e le forze dell’ordine che indagano su eventuali responsabilità.

“E’ un rogo che ci creerà molti problemi, spiega la prima cittadina Paola Lanzara, nella gestione del servizio per le prossime settimane. Sia chiaro però da subito che se qualcuno voleva intimidirci non solo non ci è riuscito ma ha provocato una reazione contraria. Questo tipo di atti vanno fermati sul nascere con la ferma volontà di affermare la legalità, la trasparenza dei comportamenti e innanzitutto la determinazione a  non cedere ad alcuna pressione. Sui rifiuti stiamo procedendo ad una gara d’appalto per abbandonare un sistema delle proroghe che non ci convince. Andremo avanti per la nostra strada convinti che la trasparenza sia l’unica via da percorrere. Abbiamo fiducia nel lavoro della magistratura e delle forze dell’ordine che sapranno individuare al più presto gli autori di questo gesto scellerato”.

L’amministrazione Lanzara aveva già dovuto subire nel passato alcuni atti inditimidatori. Qualche mese fa era stata bruciata l’auto dell’assessore Giustina Galluzzo mentre era parcheggiata sotto la sua abitazione.

Lascia un Commento