Castel San Giorgio, anziana disperata per ordinanza di abbattimento della sua casa

Vedova e malata, una donna di 80 anni, rischia di rimanere senza casa per aver ricevuto un decreto di abbattimento della sua abitazione in seguito ad una sentenza della Corte di Appello di Salerno perché non si trova a distanza regolamentare dall’autostrada A30. Succede a Castel San Giorgio. La signora Filomena è disperata e già da qualche settimana il fratello ha lanciato un appello per chiedere che l’abbattimento fosse rinviato. Un appello in tal senso è arrivato anche dalla sindaca di Castel San Giorgio Paola Lanzara. 

Ora la signora Filomena lancia un appello al prefetto di Salerno, all’arcivescovo Bellandi e al vescovo della Diocesi di Nocera-Sarno, Giudice. L’anziana che non ha figli ha subito un delicato intervento al cuore, soffre di una grave malattia agli occhi e di altre patologie. La sua casa si estende su circa 50 metri quadrati ed è stata dichiarata abusiva dal Tribunale perchè non è a 60 metri di distanza dalla scarpata dell’autostrada A30. Evidenzia che fu costruita dal marito in quel luogo in perfetta buona fede e in possesso di concessione edilizia.

Alcuni parenti che hanno contattato anche la nostra redazione evidenziano anche il fatto che la signora non è riuscita a dimostrare le proprie ragioni in Tribunale poichè nel periodo del processo doveva prendersi cura del marito affetto da una grave malattia e non ha potuto incaricare un avvocato per difendere le proprie ragioni che altri residenti invece sono riusciti a far valere. 

La signora Filomena chiede di poter vivere gli ultimi giorni della sua vita in quella casa. 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento