Castanicoltura in crisi, oltre alla vespa cinese, danni anche dal clima. L’intervista al sindaco di Laurito

Le azienda castanicole della provincia di Salerno continuano a subire i danni della presenza del cinipide, ovvero la meglio conosciuta, vespa cinese che in diversi anni ha più che dimezzato la produzione di castagne nel salernitano. 
E' stato individuato il Torymus, insetto antagonista del cinipide, quale soluzione biologica alla lotta alla vespa.

Il problema degli ultii anni però è da riscontrare anche nel clima come conferma al microfono di Carmela Santi, il sindaco di Laurito Vincenzo Speranza

Vincenzo Speranza su castanicoltura

Lascia un Commento