Cassano all’Ionio propone il gemellaggio a Paestum

Hanno un pezzo di storia in comune e le antiche radici nella Magna Graecia, per questo il Sindaco di Cassano All’Ionio, Giovanni Papasso, ha scritto al Sindaco di Capaccio Paestum, Italo Voza, per proporgli un gemellaggio tra le due città 

“Qui, scrive Papasso, la storia si respira ovunque: nelle cavità carsiche delle Grotte di S. Angelo, rifugio dell’uomo preistorico, negli angoli dell’antico centro storico, che racconta la civiltà di Cassano prima di Sibari, nella sconfinata Piana, in riva al mare, ove nacque e si sviluppò l’epopea magno greca di Sybaris, la più famosa ed opulenta Polis del mondo antico”.

La storia dell’antica Sybaris, avvicina culturalmente la mia Città alla SuaSybaris, fondata nel 720 a. C. dagli Achei fu, infatti, madrepatria dell’antica Poseidonia, fondata a cavallo fra il VII ed il VI sec. A.C., per rispondere all’esigenza dei sibariti di aprirsi un varco commerciale tra lo Jonio ed il Tirreno”

Di qui l’idea di gemellare le due realtà, una iniziativa che potrebbe far nascere un interscambio e la reciproca collaborazione per la valorizzazione e promozione, su scala internazionale, delle ricchezze storiche e archeologiche delle due Comunità 

Lascia un Commento