Caso Vassallo, il presidente della Repubblica risponde alla petizione dei parlamentari

Il Presidente della Repubblica Mattarella ha risposto ad una petizione firmata da 70 parlamentari tra cui il deputato cilentano Simone Valiante  nella quale si chiedeva di mantenere alta l’attenzione sull’omicidio avvenuto nel 2010 del sindaco di Pollica Angelo Vassallo ed il necessario supporto all’attività investigativa.

Valiante spiega di aver ricevuto ieri la telefonata del consigliere per la giustizia del Presidente, Erbani, che ha voluto personalmente comunicargli un immediato e diretto intervento.

Il capo dello Stato, secondo quanto riferisce il deputato cilentano, ha voluto per il suo tramite far pervenire alla famiglia Vassallo il totale ed incondizionato sostegno, rassicurando, che per quanto possibile ed ovviamente nelle Sue competenze, continuerà a seguire personalmente la vicenda, resa particolarmente complessa anche dalle note difficoltà, confermate a piu’ livelli, che hanno interessato la prima fase dell’attivita’ investigativa. Simone Valiante ringrazia il presidente Mattarella “che con lo straordinario e ben noto senso delle istituzioni oltre che la sua grande sensibilità, si è subito attivato e mobilitato, dando pieno e totale sostegno alla ricerca della verità.

Lascia un Commento