Caso Rosaria Federico, per l’Ordine Giornalisti Campania e’ ‘attacco alla liberta’ di stampa’

Sta destando scalpore la decisione della Procura di salerno di sequestrare il cellulare della collega giornalista de "la Città",  Rosaria Federico.

La collega chiamata in Procura come persona informata sui fatti in merito all’inchiesta sull’omicidio del sindaco pescatore Angelo Vassallo è stata poi indagata e le è stato sequestrato il cellulare perchè non ha voluto fornire il nome di una sua fonte in merito ad un articolo scritto per il quotidiano "la Città".

Dura presa di posizione dell’Ordine dei Giornalisti della Campania che ha stigmatizzato l’episodio come un attacco inaccettabile alla libertà di stampa.

In merito abbiamo raccolto il parere del presidente dell’Ordine, Ottavio Lucarelli

Riascolta l'intervista QUI

Ottavio Lucarelli

Lascia un Commento