Caso Primarie. Per De Luca il PD si sta coprendo di ridicolo (AUDIO)

Questione primarie… al PD nazionale si stanno rendendo ridicoli. Non ha peli sulla lingua il sindaco di Salerno Vincenzo De Luca che, intervenendo in S come Salerno il martedi' allen 12,45 su RADIO ALFA, pur senza mai nominare il suo diretto avversario per le primarie dell'11gennaio (Cozzolino n.d.r) ribadisce che quanto sta accadendo a livello nazionale ha dell'incredibile.

Le primarie sono una forma innovativa per dar voce ai cittadini, dice ancora De LUCA, sostenendo poi che l'ipotesi di un "terzo uomo" calato dall'alto perchè di maggior gradimento a "qualcuno" è "un'imbecillità messa in piedi ad arte perchè si ha paura proprio di dar voce ai cittadini", e che per antonomasia le primarie sono un confronto tra piu' avversari" ricordando per esempio quelle tra Renzi e Bersani.

Nel corso della puntata De Luca è tornato anche su Luci d'Artista sottolineando che a metà gennaio si potranno contare tranquillamente oltre 2 milioni e mezzo di visitatori.
Quanto sta accadendo, con la trasformazione in città dell'accoglienza e del turismo, comporta pero' la necessità ad abituarsi a tanti cambiamenti. Ma il traguardo è importante (anche attraverso il suo passaggio alla Regione): Salerno è destinata a diventare la "perla del Mediterraneo"     "Stiamo camminando verso la storia"  

De Luca dice la sua anche sul trasferimento della Certosa di Padula alla competenza del Polo Museale   
 

Lascia un Commento