Caso Mastursi, il pm chiede condanna a 20 mesi di reclusione

Ad una svolta il procedimento penale a carico di Nello Mastursi, l’ex capo segreteria politica di Vincenzo De Luca.

Il pubblico ministero di Roma ha chiesto una condanna ad 1 anno e 8 mesi di reclusione per Mastursi che ha scelto il giudizio abbreviato.

E’ accusato di aver condizionato la pronuncia del Tribunale di Napoli sulla sospensione del governatore in relazione alla Legge Severino.

Mastursi è accusato,  in concorso con altri cinque imputati, di induzione indebita a promettere utilità relativamente alle sentenze che – nell’estate 2015 – avrebbero consentito a De Luca di restare in carica alla presidenza della Regione evitando l’applicazione della legge Severino. 

Per la Procura di Roma Nello Mastursi fece tutto da solo e nel suo interesse personale. 

Tutti gli altri imputati vanno a giudizio per concorso in induzione indebita.

Lascia un Commento