CASO CLPAS – Si chiede la beatificazione di Elisa

Il Presidente dell’osservatorio sui diritti dei minori Antonio Marziale, che è anche consulente della commissione parlamentare sui diritti dei minori chiede l’apertura, in tempi rapidi, del processo di beatificazione per Elisa Claps. Il ritrovamento del cadavere della ragazza nella chiesa della SS. Trinità di Potenza coincide – dice Marziale – con una contemporaneità contrassegnata da fenomeni di abuso all’infanzia perpetrati anche da uomini consacrati. Intanto sul fronte delle indagini, il legale della famiglia, Giuliana Scarpetta torna ad interrogare la chiesa, affermando senza mezzi termini che "in quel sottotetto i ragazzi del centro Newman andavano a fare sesso, a pochi metri dal corpo di Elisa". E rivolgendosi alla Chiesa dice:Io oggi pretendo una risposta dal Papa, anzi, la pretende Elisa". Il legale infatti, lo scorso 20 maggio, aveva mandato una lettera a Benedetto XVI chiedendo che la Chiesa chiarisse le presunte complicità nell’occultamento del cadavere della diciassettenne, ritrovato nel sottotetto della Santissima Trinità di Potenza il 17 marzo scorso.

Lascia un Commento