CASO CLAPS – Sulla scena del delitto due armi

Secondo la perizia di Eva Sacchi, l’assassino si accanì con almeno due armi, una forbice e una lama, sul corpo di Elisa Claps, la cui salma fu ritrovata nel sottotetto della chiesa. "Sulla scena del crimine erano presenti almeno due tipologie differenti di armi: una forbice e una lama – scrive la Sacchi -. L’insieme dei dati ottenuti dall’analisi dei danneggiamenti fanno supporre verosimilmente che la forbice fosse di medie dimensioni e la lama molto tagliente". "Tutti gli indumenti della porzione del corpo, ad eccezione delle spalline – aggiunge – hanno subito danneggiamenti da lama".

Lascia un Commento