Casalvelino (SA) – Sul tetto da giorni, ustionati dal sole ma continuano la protesta

Prosegue la disperata protesta di alcuni dipendenti del Corisa4 a Vallo Scalo, nel Cilento, che da una settimana circa sono saliti sul tetto dello stabilimento del Consorzio presso la stazione ferroviaria. Ettore Casinelli e Alberto Riccardi, due dei 65 operai dell’impianto, protestano contro la mancata retribuzione da parte del Consorzio rifiuti che è commissariato e a cui fanno riferimento 49 Comuni cilentani. Esausti, stravolti dal caldo e dal sole, tanto che negli ultimi giorni sono rimasti ustionati al punto da dover far ricorso a cure mediche, assicurano che non scenderanno dal tetto dell’azienda finché non riceveranno precise garanzie.
A sostenere la protesta, gli altri lavoratori dell’impianto, in presidio permanente presso la struttura. Da dicembre, infatti, gli operai della struttura non ricevono le mensilità spettanti, ma solo acconti che in media non superano i 500 euro.

Lascia un Commento