Casalvelino: Esonda l’Alento, madre e bimbo di due mesi salvati

Nel Comune di Casalvelino una donna di 24 anni ed il suo bimbo di soli due mesi sono stati evacuati in tempo dalla propria abitazione, sommersa da oltre un metro e mezzo d’acqua in un raggio di oltre 400 metri, dopo l’esondazione dell’Alento nelle località Verduzio e Ponte. Intervenuti i vigili del fuoco di Vallo della Lucania, che hanno utilizzato un natante, ed i carabinieri della stazione di Acquavella. E nel resto del Cilento  il mare in tempesta sta a piccoli pezzi divorando l’asfalto sul tratto di strada provinciale 562 tra Palinuro e Marina di Camerota. Nei pressi dello scoglio della Vela le forti onde hanno scavato sotto la carreggiata mettendo in serio pericolo la circolazione e facendo rischiare in questo modo l’isolamento alle due località turistiche. La strada, inoltre, è invasa da decine di pietre anche di grosse dimensioni.  Sul posto stanno operando i mezzi del Comune ed una pattuglia della polizia municipale. Il Bussento è in piena e mette in allarme coltivazioni e case soprattutto nei pressi della foce a Policastro Bussentino.

Lascia un Commento