Casalbuono (SA) – Bomba all’ingresso di una cava. Per i carabinieri è un’intimidazione

Un ordigno esplosivo è stato scoperto la notte scorsa sulla via d’accesso ad una cava a Casalbuono, piccolo centro a sud della provincia di Salerno. Si trattava di una bombola di gas a cui erano stati collegati dei candelotti di dinamite. Un ordigno pronto ad esplodere, bastava accendere solo la miccia.
I proprietari della cava, che sono fornitori di materiale inerte per i cantieri di ammodernamento dell’autostrada Salerno-Reggio Calabria, hanno rinvenuto la bomba nella tarda serata di ieri mentre si recavano nel cava per la chiusura. Hanno avvisato i carabinieri del comando Compagnia di Sala Consilina che hanno fatto i necessari accertamenti e chiesto l’intervento dei colleghi Artificieri e Antisabotaggio di Salerno i quali hanno provveduto a disinnescare l’ordigno e a farlo brillare sul posto. Secondo gli investigatori dell’Arma si tratta di un atto intimidatorio. E’ stata informata la Procura della Repubblica di Sala Consilina.

Lascia un Commento