Casal Velino, migranti partecipano alla Via Crucis Vivente

A Casal Velino capoluogo gli immigrati del centro di prima accoglienza Elios di Ascea partecipano alla Via Crucis Vivente

Saranno una decina i ragazzi di nazionalità africana e di religione cristiana che hanno scelto di collaborare alla riuscita della Via Crucis, dimostrando come l’integrazione sociale e culturale sia possibile anche in una piccola comunità come quella di Casal Velino
All’evento inoltre parteciperanno anche dei ragazzi diversamente abili dell’associazione “Stella Polare Onlus” di Santa Marinella, in provincia di Roma.

La Via Crucis Vivente, ha spiega Angelo Crescenzo, presidente del circolo sociale “Marchese Vincenzo Pinto” che gestisce la manifestazione, si pone l’obiettivo di superare ogni forma di emarginazione sociale, attraverso la valorizzazione della dignità di ogni essere umano, nel rispetto della sua diversità, qualsiasi sia la sua cultura, il suo credo e le sue limitazioni fisiche, psichiche, economiche e sociali”.
Riascolta l’intervista di Carmela Santi
Angelo Crescenzo via crucis Casal Velino

Lascia un Commento