Carenza di personale all’ospedale di Cava de’ Tirreni, intervengono i sindacati

Sul problema della carenza di personale nelle strutture ospedaliere salernitane, in particolare all’ospedale di Cava de’ Tirreni, intervengono i sindacati, che annunciano per lunedì prossimo un confronto con i lavoratori.

Si dice preoccupato Gaetano Biondino, delegato Cisl della Rsu del presidio, per il quale “c’è bisogno di una forte azione di tutta la cittadinanza per sbloccare le procedure per l’ingresso di personale poiché i servizi, le sale operatorie e tutti i reparti non possono funzionare senza operatori, e quelli presenti sono costretti a turni estenuanti e non più sostenibili”. Una situazione, sottolinea Biondino, comune anche agli ospedali di Mercato San Severino, Castiglione di Ravello e al Da Procida di Salerno.

In merito interviene anche Pietro Antonacchio, segretario generale della Cisl Fp che ricorda come “negli ultimi tre anni gli operatori del comparto dell’Asl Salerno sono diminuiti di 391 unità, passando da 5672 agli attuali 5281 nel mentre il fabbisogno assistenziale è cresciuto”.

Lascia un Commento