Caposele – Centinaia di trote morte nel Sele, trovato calcare nelle branchie

Centinaia di trote sono state trovate morte ieri mattina nel fiume Sele, in località Tremogge, nel comune di Caposele. Il fatto è stato segnalato dalle Guardie Ambientali Volontarie del WWF che già qualche giorno fa avevano fatto presente come il corso d’acqua avesse assunto una colorazione bianca. Ad un primo esame fatto da ASL e ARPAC, sembrerebbe che  la morte dei pesci sia avvenuta per anossia essendo stati rinvenuti materiali litoidi o calcarei nelle branchie.
Maria Gabriella Alfano, presidente dell’Ente Riserve Naturali Foce Sele Tanagro Monti Eremita e Marzano, parla di danno gravissimo per l’intero ecosistema fluviale e dice di aver immediatamente attivato gli uffici dell’Ente con un sopralluogo e segnalando l’accaduto ai Reparti di vigilanza ambientale dei Carabinieri e della Polizia Forestale oltre che alla procura della Repubblica, affinché si faccia luce sulle cause della moria di trote e sulle responsabilità.

Lascia un Commento