Capaccio (SA) – Sequestrati beni per 750 mila euro

Beni per un valore complessivo di 750mila euro sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza di Agropoli a due amministratori di una società edile operante nella zona di Capaccio. I finanzieri, su disposizione del tribunale di Vallo della Lucania, hanno effettuato il sequestro preventivo di immobili, conti correnti e autovetture, a seguito di una indagine dalla quale è emerso che l’azienda avrebbe occultato l’esistenza di base imponibile per un importo di oltre 5 milioni di euro. L’attività ispettiva delle fiamme gialle ha preso il via dal controllo sul legittimo impiego dei finanziamenti concessi alla società per la realizzazione di un nuovo impianto per la trasformazione del pescato e di specie ittiche allevate con l’impiego di tecnologia avanzata e nuove tecnologie gestionali. L’ intervento della magistratura ha consentito di bloccare l’erogazione dei finanziamenti concessi. Nove persone sono state segnalate all’autorità giudiziaria e risultano indagate per i reati di truffa aggravata finalizzata al conseguimento di erogazioni pubbliche ai danni dello Stato, di altri enti pubblici e della comunità europea; indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato e falsità in scrittura privata ed uso di atto falso.

Lascia un Commento