Capaccio (SA) – Scoperto giro di squillo

Un giro di squillo è stato scoperto a Capaccio. Al centro delle indagini, condotte dalla locale Polizia Municipale, un club privato, il "Dolce Vita". Scattate circa otto mesi fa, in seguito ad alcune segnalazioni di cittadini insospettiti dal viavai di auto intorno al locale, le indagini hanno visto l’impiego di alcuni caschi bianchi infiltrati che, spacciandosi per clienti, hanno portato alla luce il giro a luci rosse. In manette è finito il gestore del locale, Angelo Federico, di 39 anni, residente a Omignano, arrestato all’aeroporto di Fiumicino mentre era di ritorno da un viaggio in Marocco. Ad attenderlo allo scalo romano, oltre alla polizia di frontiera, i vigili urbani di Capaccio che hanno eseguito l’ordine di custodia cautelare emessa dal gip di Salerno. Federico è attualmente agli arresti domiciliari con l’accusa di sfruttamento della prostituzione.

Lascia un Commento