Capaccio (SA) – In fiamme l’auto di un dipendente del cimitero

I carabinieri stanno indagando sull’incendio che intorno alle 3 di ieri ha distrutto l’auto di A. S., il dipendente del cimitero di Capaccio indagato con un collega nell’ambito dell’indagine sul trafugamento dei resti dei genitori del sindaco della cittadina della Piana del Sele. La vettura era parcheggiata sulla strada, nei pressi dell’abitazione dell’uomo quando è si sono propagate le fiamme. L’uomo ha dichiarato di non aver ricevuto alcuna minaccia nei giorni scorsi ma rammaricato ha dichiarato “ho fatto male a rinvenire le teche contenenti i resti dei genitori del sindaco, l’incendio è una forma di punizione”. Con ironia ha aggiunto di avere anche un motorino nel caso volessero incendiargli qualche altra cosa.

Lascia un Commento