Capaccio (SA) – Il comune difende la sede del Giudice di pace

I Comuni di Capaccio, Giungano e Trentinara insieme per impedire la chiusura della sede del Giudice di Pace. Si impegnano infatti a concedere locali idonei e a sostenere le spese per il funzionamento degli uffici, ciascuno in base alla popolazione e a fornire il personale necessario. I tre comuni hanno avanzato la proposta in linea con quanto previsto dal decreto legislativo del 7 settembre 2012, riguardante la riorganizzazione sul territorio degli uffici giudiziari, che dava 60 giorni di tempo agli enti locali, anche consorziati, per chiedere il mantenimento degli uffici del Giudice di pace facendosi carico delle spese.
Il Giudice di pace sarà trasferito dalla vecchia sede di Capaccio capoluogo alla nuova sede di Capaccio Scalo, nel centro cittadino.

Lascia un Commento