Capaccio (SA) – Il comune chiede l’acquisizione della bufalara di Gromola

Il Comune di Capaccio-Paestum ha deciso di chiedere alla Regione Campania la cessione, a titolo gratuito, di immobili di proprietà dell’ex Ersac (Ente Regionale di Sviluppo Agricolo in Campania) per scopi di pubblica utilità. Gli immobili si trovano per la maggior parte nella contrada Gromola dove, oltre a dei capannoni e ad alcuni fabbricati, viene richiesta l’acquisizione dell’antica bufalara, un esempio di architettura rurale del ‘700, attualmente abbandonata e fatiscente, che l’amministrazione intende recuperare e trasformare in un museo storico dell’arte contadina e dell’attività di riforma fondiaria. Negli altri locali di Gromola si intende, tra l’altro, realizzare una palestra e una biblioteca comunale e un centro conferenze. Altri locali richiesti all’ex Ersac si trovano a Capaccio Scalo, in via Fornilli.

Lascia un Commento