Capaccio (SA) – Bassolino visita il ragazzo vittima di un’aggressione raziale a Napoli

Il presidente della Regione Campania Antonio Bassolino, insieme con la moglie, si è recato a Capaccio Scalo questa mattina, per fare visita a Marco Beyene, lo studente italo-etiope di 22 anni vittima di un’aggressione razzista a Napoli nella notte tra giovedì e venerdì. Il governatore ha espresso la sua solidarietà al ragazzo e a tutta la sua famiglia, che “quello che è accaduto a Piazza del Gesù è un campanello d’allarme per tutti”. Secondo Bassolino il comportamento di Marco, che dopo l’ospedale è andato a sporgere denuncia, rappresenta un bel messaggio verso tutti. Subito dopo la visita del governatore, Marco si è recato alla stazione per prendere il treno e tornare a Napoli, per proseguire i suoi studi all’Università. "Ho avuto tempo di riflettere e di ritrovare la serenità – ha detto Marco – Non sono affatto preoccupato di ritornare a Napoli." Parlando poi della sera dell’aggressione, il giovane ha detto di non provare odio per chi lo ha assalito e di volere solo che sia fatta giustizia.

Lascia un Commento