Capaccio: Rogo discarica in località Cesarone, anticipati risultati analisi Arpac

I risultati dell’Ufficio territoriale dell’Arpac saranno ufficializzati solo giovedì pomeriggio ma dai campionamenti effettuati subito dopo il rogo di una grande quantità di rifiuti in località Cesarone a Capaccio capoluogo, i parametri di inquinamento non supererebbero le soglie di sicurezza. In ogni caso il sindaco di Capaccio Italo Voza (nella foto) ha prorogato fino al prossimo 18 aprile la validità dell’ordinanza a tutela della salute pubblica, che prevede tra l’altro il tener chiuse le finestre delle abitazioni dell’area interessata dal rogo ed il divieto di consumare frutta e verdura raccolte in loc. Intanto in via cautelativa le due famiglie evacuate per precauzione a seguito del rogo sono rientrate nelle proprie abitazioni in quanto non sussistono più situazioni di pericolo inerenti esalazioni tossiche o nocive dal sito, lo ha annunciato l’assessore all’Ambiente, Eustachio Voza.

Lascia un Commento