Capaccio-Paestum, verso la costituzione del Consorzio di allevatori. Sarà realizzato un Biodigestore

Al via la procedura per la costituzione del Consorzio di allevatori bufalini di Capaccio-Paestum che ha per obiettivo anche la costruzione e la gestione del biodigestore per la produzione di biometano da effluenti zootecnici. La Cooperativa Paestum ha già raccolto adesione per circa 10.000 capi ed ha fissato un incontro per la stesura dello statuto.

Al biodigestore saranno conferiti solo ed unicamente gli effluenti bufalini e vaccini prodotti nel territorio di Capaccio che non saranno più sparsi nelle campagne.

Gli effluenti invece saranno trasformati in concime e depurati della quantità necessaria di nitrati ed azoto. Sarà inoltre recuperato il C02  e l’acqua depurata da ogni residuo ed il processo di lavorazione consentirà la produzione di metano da fonte rinnovabile.

L’impianto è solo l’inizio di un lungo processo che dovrà portare ad una impiantistica diffusa per risolvere il problema di circa 100.000 capi e che dovrà disinnescare la proposta di procedura d’infrazione già avviata dalla comunità europea  ai danni della Regione Campania.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento