Capaccio Paestum, riprende il progetto “Il gusto della scoperta”

Al Parco Archeologico di Paestum riprende il progetto “Il gusto della scoperta”, che prevede la ripresa delle indagini avviate lo scorso anno grazie al sostegno di Pasta Antonio Amato che ha destinato 45mila euro per finanziare due borse di ricerca per tre anni. Le due archeologhe vincitrici delle borse di ricerca sono Elisa Biancifiori e Serena Guidone.

E’ prevista l’apertura di un nuovo scavo stratigrafico presso uno degli isolati abitativi della città greca, che consentirà di approfondire la conoscenza dell’edificio di età arcaica, forse un’abitazione, già parzialmente messo in luce nel corso della campagna di scavi del 2016. Scopo delle ricerche quello di gettare ulteriore luce sulla vita quotidiana e sugli ambienti domestici nei secoli VI e V a. C. e di scrivere una nuova pagina della storia del sito ancora inedita.

Anche quest’anno i visitatori potranno visitare lo scavo dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 16:00 e usufruire di un servizio di visite guidate ogni giorno alle ore 12:00.  

 

Lascia un Commento