Capaccio Paestum, minacce e violenze. In carcere due pregiudicati

Erano agli arresti domiciliari, ma continuavano a delinquere mettendo in atto tentativi di estorsione nei confronti di consumatori di sostanze stupefacenti, minacciandoli più volte e in qualche caso picchiandoli per costringerli ad onorare i debiti per l’acquisto di dosi di stupefacenti.

Con queste accuse i carabinieri della Compagnia di Agropoli questa mattina hanno eseguito due ordinanze di custodia cautelare in carcere, emesse dal gip del Tribunale di Salerno, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia.

Sono stati condotti in carcere i pregiudicati S.M. di 36 anni e G.R. di 32 anni, entrambi di Capaccio Paestum. I due uomini erano già agli arresti domiciliari in quanto imputati in diversi processi per spaccio di droga. Il 32enne in particolare è figlio del noto pluripregiudicato 70enne ex boss della Nco di Raffaele Cutolo.

Lascia un Commento