Capaccio-Paestum – Ipotesi per la costituzione dell’azienda agro-silvo-pastorale-turistica

Con apposita delibera di consiglio comunale, il Comune di Capaccio Paestum ha promosso la costituzione di un’Azienda agro-silvo-pastorale-turistica a cui affidare la gestione dei terreni comunali gravati da usi civici. In base ad una legge regionale del 1981, il comune può conferire a società cooperative, in quota capitale, i terreni gravati da usi civici per lo svolgimento di attività produttive a carattere agro-silvo-pastorale-turistico. Sarà così possibile valorizzare numerosi terreni sia montuosi che pianeggianti, ed effettuarvi attività tese alla produzione di beni e servizi. Scopo della creazione di questa società, quello di creare nuove attività produttive e occupazionali. Tra le aree demaniali gravate da usi civici ricadono i Monti Soprano e Sottano e la pineta costiera. «In Consiglio comunale abbiamo approvato una delibera che rappresenta il primo passo verso la costituzione dell’Azienda. – afferma il sindaco Italo Voza – Attraverso la società cooperativa potremo valorizzare e dare una funzione economica a questi terreni attualmente inutilizzati».

Lascia un Commento