Capaccio-Paestum – Giovedì riapre il Museo Narrante di Hera

Sarà riaperto al pubblico giovedì alle 15 il Museo Narrante di Hera alla foce del Sele, istituito in un’antica masseria degli anni ’30, che ospita percorsi multimediali e multi-sensoriali, narrando al visitatore un secolo di ricerca archeologica. La riapertura avverrà nell’ambito della 14esima edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico. Per l’occasione sono in programma due eventi: un convegno dell’Associazione “Italia Nostra”, che commemora il cinquantenario della morte di Umberto Zanotti Bianco, grande meridionalista e scopritore del santuario di Hera al Sele; e la mostra “Al tempio che (H)era” di Virginia Franceschi, che attraverso la tecnica del cucito, intreccia, accosta e sovrappone lino, cotone, seta, lana, per realizzare suggestivi mosaici tessili. La mostra “Al tempio che (H)era” è curata da Maria Giovanna Sessa e illustrata nel catalogo edito da Arte’m. Dopo la riapertura, dalle 17 la manifestazione sarà allietata dalle danze storiche dell’Associazione Culturale “Il Contrapasso” ispirate alle metope che decoravano il Santuario di Foce Sele, accompagnate dalla musica dal vivo di Guido Pagliano.

Lascia un Commento