Capaccio Paestum, danneggiamento tubo collettore. Individuata soluzione alternativa

Individuata la soluzione per evitare lo scarico in mare delle acque reflue depurate, provenienti dall’impianto di Varolato, a Capaccio Paestum, a seguito del grave danneggiamento subito dal tubo collettore in località Foce Sele lo scorso 2 gennaio.

Sarà utilizzato il sistema del “troppo pieno”, che permetterà lo scarico in un canale di bonifica sul confine nord dell’impianto di Varolato. A seguito dei diversi sopralluoghi eseguiti, è stata redatta la relazione tecnica con la soluzione attuale e già trasferito lo stesso documento al Consorzio Bonifica di Paestum.

L’impianto di depurazione di Varolato è dotato, infatti, di una condotta che consente lo scarico delle acque depurate in alternativa al sollevamento delle stesse nella condotta sottomarina.

Il sistema individuato, per una risoluzione immediata della problematica in vista della stagione estiva, consentirà così lo scarico per gravità in un canale di bonifica situato sul confine nord dell’impianto di depurazione.

Lascia un Commento