Cantò “ti amo terrone”, richiesta di archiviazione per Mandorlini

Nel luglio del 2011, qualche settimana dopo la promozione in B, cantò “ti amo terrone” e per questo fu querelato. Ma ora arriva la richiesta di archiviazione.

Andrea Mandorlini, allenatore classe ’60 di Ravenna, volle sottolineare in questo modo la conquisto della cadetteria del suo (all’epoca) Verona nella finale playoff contro la Salernitana, scatenando però l’indignazione dei tifosi granata.  Tanta indignazione da spingere l’avvocato Fabio Moliterno, attualmente consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Salerno e presidente dell’Associazione Giovane Avvocatura Salernitana a querelarlo.

Ora per Andrea Mandorlini, ex allenatore dei gialloblu, è arrivata la richiesta di archiviazione degli atti relativi al procedimento penale a suo carico.

L’istanza, dopo circa 6 anni, è stata presentata al giudice per le indagini preliminari dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Verona. 

Siamo in attesa di conoscere le motivazioni della richiesta del pm per valutare le conseguenti azioni”, ha dichiarato l’avvocato Moliterno al quotidiano “la Città”

Lascia un Commento