CAMPANIA – Un’inchiesta sul commissariato sul dissesto idrogeologico

Il Commissariato sul dissesto idrogeologico in Campania è oggetto di un’indagine della Procura della Repubblica di Napoli che sta cercando di fare luce sugli atti approvati tra il 2001 e il 2006. All’attenzione dei pm ci sarebbe, tra gli altri, l’ex presidente della Giunta regionale della Campania Antonio Bassolino. In particolare si sta cercando di fare luce su un’ordinanza commissariale che ha disposto un aumento delle indennità dei dirigenti della struttura nata nel 2001, dopo l’alluvione di Sarno, con l’obiettivo di scongiurare altre calamità nelle zone a rischio della regione. Le indennità sarebbero state aumentate di dieci volte e si tratterebbe di fondi pari a circa due milioni di euro destinati alla prevenzione e, invece, sarebbero stati erogati, oltre il budget prestabilito di 600mila euro e, senza giustificazione per pagare straordinari e indennità.

Lascia un Commento