Campania – Tribunali. Ok al Referendum per la revoca della legge di riforma

Il Consiglio regionale della Campania aderisce al referendum abrogativo, proposto dalla Regione Abruzzo, per la revoca della legge sulla riforma del sistema giurisdizionale italiano. Sono già 5 i Consigli regionali che hanno aderito, il numero necessario per proporre il referendum. Il parlamentino campano ha votato all’unanimità una delibera consiliare, di cui primo firmatario è Donato Pica del Pd. “La riforma della geografia giudiziaria ha colpito tutti i territori e particolarmente la Campania”, afferma Pica sottolineando che la Regione perde tre tribunali e decine e decine di Comuni vengono privati delle sezioni distaccate senza alcun criterio. Luciano Schifone, consigliere del Pdl, ha poi sottolineato che “in un territorio funestato dalla criminalità organizzata, i tribunali sono presidi della legalità”. Nel condividere le relazioni dei consiglieri Pica e Schifone, il consigliere Antonio Valiante ha formulato raccomandazione alla Giunta di proporre ricorso contro il provvedimento in riferimento all’accorpamento del Tribunale di Sala Consilina a quello di Lagonegro, in quanto ne sussistono i presupposti formali di violazione della competenza territoriale. Il Consiglio ha anche eletto i propri consiglieri delegati a rappresentare la Regione per il referendum: Donato Pica e Angelo Marino.

Lascia un Commento