CAMPANIA – Tavella, siamo la regione più povera d’Italia

Parla di disastro economico inquietante, il segretario generale della Cgil Campania, Franco Tavella, il quale in una nota evidenzia che alla ripresa autunnale i problemi della Campania si ripresentano nella loro abituale, inaccettabile gravità. Tavella ha ricordato che sono oltre 650 le vertenze aperte, una famiglia su quattro vive al di sotto della soglia di povertà. “Siamo la regione più povera d’Italia: – ha detto – sono state messe in liquidazione, nel solo triennio 2009-2013, oltre 19mila aziende e molte di quelle che sopravvivono sono in grave difficoltà”. Secondo Tavella va restituita energia al dialogo avviato su più fronti da istituzioni e sindacato, che dovrà contribuire a superare i nodi ancora irrisolti, dal fallimento del trasporto pubblico alla sanità, alla crisi delle partecipate. ”Restiamo in attesa, – conclude Tavella – di un primo, vero segnale meridionalista da parte del governo. Un’attenzione concreta ad un’area del Paese che continua a registrare un deficit di crescita che in questi mesi ha raggiunto i limiti di guardia”.

Lascia un Commento