CAMPANIA – Sulla riduzione della Asl governo regionale battuto dalla maggioranza

Il Consiglio regionale della Campania ha approvato, in nottata, il piano ospedaliero e il disegno di legge in materia di "misure straordinarie di razionalizzazione e riqualificazione del sistema sanitario regionale per il rientro dal disavanzo". 34 i voti favorevoli e 17 i contrari. Sono previsti tagli ai posti letto della rete ospedaliera pubblica e privata, e la riduzione delle Asl, che passano da 13 a 7. Una sola Asl per le province di Salerno, Avellino, Benevento e di Caserta; tre invece per la provincia di Napoli. Sulla riduzione delle Asl nella provincia di Salerno il governo regionale è stato battuto in aula. Un emendamento del consigliere dell’Mpa, Franco Brusco, che chiedeva due Asl e sul quale il vicepresidente della giunta, il cilentano Antonio Valiante, si era detto favorevole a nome del governo, è stato bocciato con i voti della stessa maggioranza.

Lascia un Commento