CAMPANIA – Stop a consulenze esterne ASL

Le Aziende sanitarie locali della Campania non potranno più avvalersi di consulenze esterne. Lo stabilisce una convenzione tra i commissari delle Asl della Campania e l’Avvocatura regionale firmata ieri alla Regione. Per effetto dell’intesa le Asl affidano all’Avvocatura regionale l’attività di consulenza legale e di patrocinio in giudizio. Le aziende sanitarie si potranno avvalere dell’Avvocatura per l’attività di patrocinio ogni qualvolta se ne ravvisi la necessità per rispondere in giudizio innanzi agli organi di giurisdizione civile, penale, amministrativa e tributaria di ogni ordine e grado. Con proprio atto, il presidente della Regione conferirà il mandato speciale all’Avvocatura per la difesa giudiziale degli interessi delle Asl in caso di resistenza in giudizio. La convenzione ha durata triennale.

Lascia un Commento