CAMPANIA – Spending review, la regione lavora per riordinare le province

Per discutere delle ricadute della spending review sulla Campania, l’assessore regionale ai Rapporti con le Autonomie locali, Pasquale Sommese, ha convocato la Conferenza permanente Regione-Autonomie locali per arrivare nel più breve tempo possibile a una proposta finale di ipotesi di riordino. Gli effetti della legge sulla Campania riguardano la nascita della Città metropolitana di Napoli con la soppressione della relativa Provincia, e l’approvazione di una proposta sulle altre province, di cui 3, quelle di Avellino, Caserta e Salerno, rispettano attualmente i criteri della dimensione territoriale e della popolazione residente. Resta fuori, al momento, la Provincia di Benevento che per estensione territoriale e numero di abitanti non rispetta i criteri prestabiliti dal testo. La Campania, ha poi sottolineato Sommese, è "la prima in Italia ad aver avviato una discussione di merito, con l’obiettivo di accelerare al massimo i tempi". "Dopo ferragosto – ha aggiunto – come Conferenza permanente ci porteremo nelle sedi provinciali per le prime valutazioni di merito sul territorio".

Lascia un Commento