Campania: SITA, Vetrella insiste, e’ sotto obbligo di servizio pubblico

La SITA SUD è sotto obbligo di servizio pubblico e non può decidere autonomamente di lasciare il servizio di trasporto in Campania. In sintesi è quanto sostiene l’assessore regionale ai Trasporti della Campania, Sergio Vetrella, che cita una serie di leggi e decreti in risposta alla SITA che ieri ha annunciato il licenziamento collettivo dei suoi 440 dipendenti e di lasciare il servizio in Campania dal prossimo primo agosto se non ci saranno novità. 

In relazione alla rendicontazione presentata dalla SITA sui maggiori costi sostenuti per effettuare i servizi di trasporto imposti da Regione Campania e province di Salerno, Avellino e Napoli, la documentazione, spiega Vetrella, per la sua particolare complessità, è stata affidata ad un Gruppo di lavoro interdisciplinare al quale hanno preso parte anche rappresentanti delle Province, al fine di conseguire una linea istruttoria comune e condivisa per l’esame delle rendicontazioni presentate. Si deve evitare che i maggiori costi, sostiene l’assessore, possano essere intesi come aiuti di stato.

Lascia un Commento