CAMPANIA – Sciopero Cgil l’8 marzo, Tavella spiega le motivazioni

Il segretario generale della Cgil Campania, Franco Tavella, rilancia la mobilitazione sindacale in vista dello sciopero generale dell’otto marzo. “La difficile condizione economica dei pensionati nella nostra regione, caratterizzata dal crollo della capacità di spesa e da una tassazione regionale tra le più alte d’Italia – afferma Tavella – è resa ancora più drammatica dallo stato complessivo dei servizi domiciliari territoriali che sono diminuiti in Campania, dal 2008 ad oggi, del 30%”. Il leader regionale della Cgil Campania ricorda che in questo stesso periodo, le prestazioni per gli anziani hanno registrato un arretramento del 9,5% e quelle per le famiglie del 5,4%.

“La scelta dell’otto marzo per lo sciopero generale – conclude Tavella – non è casuale, ma vuole mettere in evidenza e sottolineare la condizione di difficoltà di tante donne in Campania, ancora più insostenibile nella crisi che colpisce la nostra regione”. Alla manifestazione di piazza a Napoli ci sarà anche il segretario nazionale Susanna Camusso.

Lascia un Commento